Fenomenologia


foto autoreL'esperienza ipnotica sotto molteplici forme è riconducibile a quella della vita quotidiana. Stati ipnotici spontanei sono comuni, anche se spesso non sono interpretati come tali, si esplicano generalmente con una osservazione neutrale della realtà.
Una situazione di questo tipo può manifestarsi ad esempio quando siamo apparentemente assorti ad osservare un paesaggio, anche attraverso una vetrata, mentre la nostra mente sembra vagare leggera e dopo poco ci ridestiamo con la sensazione di non aver visto nulla e senza ricordare a cosa stavamo pensando.
Altri esempi ben documentati sono quelli della guida automatica: durante un lungo percorso, favorito dalla monotonia della strada, dalle vibrazioni, ecc., l'autista entra in uno stato simile ipnotico, dal quale si risveglia poco prima di raggiungere la destinazione, in realtà non ricorda nulla del percorso effettuato ed il tempo è come si fosse condensato, si può sentire stranamente riposato, o perplesso per quanto esperito. Altri eventi nella vita comune sono espressione dell'emergere di una attività mentale di tipo inconscio, spesso sono situazioni o stati favorevoli che ci permettono la risoluzione "inaspettata" di problemi o più semplicemente di ritrovare un oggetto smarrito.


( da C. Antonelli, Ipnosi e Dolore: aspetti integrati, Ed. Giuseppe Laterza, Bari 2003)

 


sintesi del fenomeno ipnotico indotto


1) Verbalizzazioni
2) Modificazioni fisiologiche (in assenza dello stimolo)


Non basta però raccontare genericamente un fatto, è indispensabile impegnare con la descrizione, tutti i sensi: quello visivo, olfattivo, gustativo, cenestesico, uditivo; questo dopo aver ovviamente catturato l'attenzione.
Anche nell'ipnosi la prima fase consiste nel "catturare la benevolenza" del soggetto e nel ridurne l'eventuale paura (di perdere il controllo, di non risvegliarsi, ecc.).
La persuasione a sua volta può svolgersi su un canale centrale attraverso argomentazioni e dati e su un canale periferico attraverso un'immagine suggestiva.
La pubblicità rappresenta uno degli aspetti più eclatanti di fenomeno ipnotico sociale. Nella vendita di un oggetto: da un orologio ad un'autovettura, ad un aperitivo ci si aspetterebbe che le caratteristiche, il costo, la qualità dei componenti dovrebbero rappresentare i fattori determinanti per l'acquisto, le statistiche evincono invece che l'immagine di una bella ragazza (argomentazione di nessuna consistenza) risulta più efficace. Un'immagine suggestiva può lavorare in profondità e indurre in noi modificazioni fisiologiche o ... spese.
Nella nostra società c'è scarso spazio per l'immaginazione che è una quota importante della nostra esistenza. Il medico spesso la nega completamente, mentre all'estremo opposto, il mago, l'assolutizza. E' importante per noi recuperare l'immaginazione come patrimonio da utilizzare in modo ragionevole ed equilibrato.
L'ipnosi "sociale" non parte dal rilassamento come avviene generalmente in un'ipnosi strutturata classica dal terapeuta, ma sfrutta come modo d'induzione proprio l'immaginazione

( da C. Antonelli, Ipnosi e Dolore: aspetti integrati, Ed. Giuseppe Laterza, Bari 2003)

Struttura del sito | Mission | Messaggio all'autore | ©2003 www.ipnosiedolore.it